L’Armonia dell’Eleganza

Con questo articolo, voglio iniziare a raccogliere osservazioni e linee guida, di carattere generale, sul modo di vestire e di presentarsi agli altri, affinchè possano servire da guida e da riferimento in caso di dubbi. Come ha detto Lord Brummell nella sua intervista, la vera eleganza è quella che non si fà notare. Una persona veramente elegante è spontanea e disinvolta e riservata, non ha l’aria di un macho o di una modella. La Moda è qualcosa di inafferrabile, viene spesso da non si sa dove, partita da non si sa chi. Qualcuno potrà dirvi quale è la moda di Londra, Parigi o New York, ma è molto probabile che se doveste visitare quelle città troverete tutt’altre tendenze.

La Moda va seguita, ma non troppo: deve servire come spunto per far poi emergere il proprio gusto, la propria personalità. La persona elegante non è quella che porta un bel vestito, ma quella che si sa comportare in un modo il più possibile coerente ed irreprensibile, capace di inserirsi in diversi contesti.

L’eleganza è l’Armonia dell’abito, degli accessori, della persona che li indossa, e dell’ambiente in cui questa si muove.

Ogni situazione ha il suo modo più appropriato per vestirsi. Qualcuno sostiene che alla base di ogni vera eleganza ci sia il timore del ridicolo; senza arrivare a posizioni così drastiche, è sicuramente sufficiente una certa obiettività, e avere sempre la consapevolezza che lo specchio non ci fà vedere per come siamo realmente, ma per come vorremmo essere visti dagli altri.